Email marketing informazioni

Email Marketing di successo

Cos'è l'e-mail marketing

Il marketing pubblicitario comune è diventato meno incisivo negli ultimi anni ecco che grazie all'email marketing si possono bypassare molte difficoltà ma bisogna sapere di cosa parliamo.

Cos'è l'email marketing

Poiché la normale pubblicità visuale e video, in flash o meno, è divenuta cosa normale nel corso degli anni, i visitatori e i clienti si sono abituati, saturandosi psicologicamente, a ciò che si poteva usare per fare pubblicità a prodotti e servizi, ecco quindi che è stato creato un nuovo sistema per spingere le proprie affiliazioni, ovvero l'email marketing. Ma di cosa si tratta?

In pratica, usando un database di contatti (mail, nome e cognome della persona, numeri di telefono, eccetera), ottenuti grazie a raccolte nel tempo con iscrizioni e registrazioni agli stessi servizi o sui nostri siti che trattino le tematiche interessate ai clienti, si organizza una campagna di mail automatiche, create ad hoc sugli interessi mirati del possibile acquirente.

Purtroppo molti di voi che state leggendo, starete subito pensando allo spam che arriva nelle vostre caselle postali, ma il concetto è totalmente sbagliato: le mail non dovrebbero essere mandate se il ricevente non lo ha richiesto, iscrivendosi di sua spontanea volontà a un servizio di qualsiasi genere per cui è interessato, dando quindi con apposito modulo, il permesso di usare i dati personali del registrante per fini informativi e pubblicitari.

Ormai cominciano ad essere sempre più i siti, gli affiliati e le società che tendono a mandare solo mail richieste, puntando sul fatto di non esaurire la pazienza del possibile cliente.

Perché usare l'email marketing

Ogni affiliato dovrebbe possedere una lista di contatti iscritti al proprio database, con annessi permessi, da usare per spingere le affiliazioni collegate agli interessi mirati dei clienti. Un database è formato, solitamente, da informazioni personali inerenti nome e cognome della persona, la mail, l'età, il sesso, l'indirizzo, se si hanno figli o animali domestici, ma solitamente è composto solamente dal nome della persona e dalla mail, questo nel caso di semplice registrazione a un sito di informazioni, mentre per una registrazione a una Società, si può pretendere di avere più informazioni.

Questi dati si possono raccogliere con un semplice form di registrazione sui propri siti o blog personali, oppure esistono anche delle società (a volte serie altre non così tanto) che raccolgono queste informazioni e le vendono a chi ne ha bisogno per organizzare le proprie campagne pubblicitarie di email marketing.

mail marketing informazioni

Perché la gente ritira permesso di invio da mail marketing

Ovvio che in questo ultimo caso, si rischia di scadere nello spam, ecco perché sarebbe sempre meglio raccogliere le informazioni per costruire il database, di persona, così da essere sicuri che le persone che le danno, siano realmente interessate a ciò che poi potreste mandare loro via mail.

Come ho detto, la mail può spingere a interessarsi di un servizio nuovo o un prodotto e, quindi, di agire in merito per informarsi, un po come se inviaste un avviso che dica più o meno "hey guarda che cosa c'è di nuovo!". A conti fatti ogni contatto potrebbe valere su 1 euro circa, poi dipende molto anche dalla possibilità che potrebbe nascondere quel dato contatto.

E' necessario contare più sulla qualità dei contatti che non sul numero, anche se la mole di contatti che si possiedono comunque è interessante: c'è da considerare il fatto che, se il contatto non è realmente interessato a certi servizi, anche se avremo i suoi dati, non ci servirà a molto.

Come si crea una lista di contatti

Nell'email marketing è necessario avere bene in mente il motivo per cui avete bisogno di quelle informazioni, come segue:

- Contatti per DEM;

- Contatti per newsletter;

- Contatti per funnel.

Le scelte sulle informazioni da reperire da chi si registra, dipendono dal tipo di lista che si intende raccogliere e per quali usi la si crea, ecco che il form da redigere per la raccolta info, deve essere pensato ad hoc caso per caso.

I migliori form di registrazioni, quelli più performanti, sono quelli che consentono di registrarsi usando anche un profilo personale e, quindi, anche i suoi dati collegati, si qualche social come ad esempio facebook e twitter (quelli più usati), poiché sollevano chi si registra dal disturbo di dover inserire "tanti" dati o perdere tempo, cosa da considerare a fondo perché la gente ha sempre meno voglia di sprecare tempo nelle cose che reputa poco interessanti e le registrazioni rientrano perfettamente in questa visione.

Perché una lista abbia valore in Italia, deve essere creata con un metodo opt-in cioè, l'utente che richiede l'iscrizione, non verrà inserito nella lista di contatti, finché non avrà confermato i suoi dati mediante una mail di verifica.

Solitamente, il form che si deciderà di usare per la raccolta informazione, verrò creato sulla piattaforma di mail che userete, con i campi scelti: a questo punto avrete un codice HTML da inserire sulle pagine dei vostri siti o landing page.

Nel caso vogliate monitorare l'andamento della raccolta informazioni, il pixel di monitoraggio sarà presente nella "Pagina dei ringraziamenti" (Thank you page) che l'utente vedrà solo dopo aver confermato i propri dati inseriti al momento della iscrizione. Tutti questi passaggi sono fatti apposta per evitare che l'utenza web riceva spam.

 

Stampa Email