Email marketing informazioni

Come scrivere una buona email

Come scrivere mail di successo

Per vendere con l'email marketing, è necessario saper scrivere una email adeguata che spinga il cliente ad attuare o una registrazione o un acquisto, ecco come fare.

Migliori email per vendere

Vendere scrivendo è molto più difficile che vendere in prima persona, poiché i vantaggi della comunicazione di persona, mancano con conseguente perdita di forza nel messaggio che si può dare al cliente.

Una email ben scritta, seppur "tranquilla" ma incisiva nei termini e nei modi utilizzabili, può decretare il successo o il fallimeto della vostra comunicazione e quindi anche della vendita.

Basta poco per trasformare un messaggio sciatto e talvolta irrispettoso in un'adeguata comunicazione professionale, ma vediamo insieme quali sono i punti da tenere presenti per creare una email efficace:

1) l'oggetto;

2) la formula di apertura;

3) l'incipit;

4) il corpo del testo;

5) le conclusioni e i saluti.

Vediamo punto per punto.

- L'oggetto: Prima che la email venga aperta, l'utente ricevente, vede due cose ovvero l'indirizzo del mittente e l'oggetto della mail, che deve dare l'idea del messaggio riassunta in al massimo 12 parole se si tratta di pubblicità, invogliare l'utente ad aprire la email, almeno prima che decida di cestinarlo.

- Formula di apertura: Ci dobbiamo rivolgere al destinatario salutando, con educazione senza prenderci troppe libertà, un po come si fa quando incontriamo una persona sconosciuta, ma con una forma non troppo "tecnica" o fredda. Due esempi che posso fare potrebbero essere "Buon giorno signor xmas" oppure "Gentile signor trallalà". Se la comunicazione diventa abituale possiamo permetterci di usare una forma più colloquiale e amichevole, quindi più intima, seppure non dobbiamo mai permetterci di entrare troppo in "intimità". Una forma in questo caso corretta potrebbe essere "Buon giorno Paolo" oppure "Caro Marco", e così via.

- Incipit: Spesso capita di mandare un messaggio e cominciare il proprio scritto con frasi come "come va?" o "Tutto bene?"... non siamo amici del cliente, dobbiamo avere l'idea di non essere banali nelle nostre email marketing, molto meglio andare subito al sodo in fondo non stiamo dialogando con un amico ma una persona che potrebbe avere problemi che, se invocati nella comunicazione, potrebbe far cestinare immediatamente la nostra mail, quindi è una cosa da evitare. Mail in cestino = vendita o registrazione fuori dalla finestra!!

- Corpo del testo: E' necessario che nelle prime righe del vostro scritto, siano ben chiari gli argomenti di cosa volete discutere o parlare con chi riceve la vostra comunicazione. A seguire, devono essere aperte le tematiche entrando un po più nello specifico ma facendo venire voglia di continuare a leggere lo scritto. Non dilungatevi nella stesura del vostro proposito, perché oggi la gente va di corsa e se non la interessate nei primi 20 secondi, cambierà pagina, cestinerà la vostra mail, chiuderà il browser. Siate diretti, precisi, ma sempre interessanti.. lo so è difficile, ma nessuno dice che l'email marketing sia facile.

- Conclusioni e saluti: ricordatevi che dovete salutare o chiudere un discorso, non potete inviare una mail per proporre vendite o registrazioni e poi lasciare il discorso a metà. Questa è una cosa che disgusta quando si parla nella vita reale, ma resta nello scritto elettronico quando lo inviate a un vostro potenziale cliente. Si ricorderà che siete inutili e spammosi e per questo la prossima volta, le vostre comunicazioni, andranno a finire nel cestino.

Ecco, questi sono i punti salienti da ricordare, per scrivere una mail per il marketing, efficace. Ora, avendo voi stessi un programma per leggere le mail, potrete dare una occhiata a quelle che ricevete ogni giorno, considerando i punti di forza e quelli deboli così da farvi una idea di cosa possa funzionare e cosa dobbiate evitare come la peste.

Quando dovete decidere cosa usare, guardate la vostra concorrenza e fate meglio.

 

 

 

Stampa Email